Benvenuto ottobre!


Buongiorno carissimi lettori e benvenuto al mese autunnale per eccellenza!
Oggi, oltre a presentarvi le mie prossime letture vi parlo anche delle novità che partono proprio oggi nel blog! Innanzitutto cambiano le rubriche: al momento sono solo tre ma spero di poterne aggiungere altre, magari sotto vostro consiglio per qualcosa che volete leggere nel blog. La prima parla della TBR, una rubrica sempre esistita ma non era ritenuta tale fino ad oggi; la seconda è Libri per colazione, una nuova rubrica nella quale ogni domenica vi segnalo i libri in uscita o le novità proposte dagli autori emergenti. Essendo domenica, oggi pomeriggio potrete già leggere il primo post! L'ultima esisteva già ma ha solo modificato nome: Libri al cinema. Ogni due mesi vi parlerò di un libro diventato film o di prossimi film in uscita tratti da un libro. 
In più aggiungerò nuovi argomenti per le recensioni, per parlarvi di temi vari che mi stanno a cuore a cui credo molto e ho tanto piacere di condividere con voi.
Oltre questi appuntamenti ci saranno le recensioni, pubblicate in maniera casuale, in base a tempo e fine del libro. Spero che questa nuova avventura vi piaccia e che mantenga il blog attivo e seguito. Se avete consigli o critiche, non siate timidi e scrivete, ho piacere di migliorare!
Prima di passare ai prossimi titoli in lettura vi preavviso che a metà mese ci sarà una nuova novità, una iniziativa che non vedo l'ora di proporvi, sperando in tanta partecipazione! Quindi, stay tuned.

Veniamo alla mia TBR di ottobre!
Innanzitutto devo dire che settembre mi ha un po' rallentato, ma tre libri sono riuscita a terminarli senza problema. Merito delle finalmente meritate ferie!

- Dalla parte delle bambine di Elena Gianini Belotti
- Cercando Alaska di John Green
- Americanah di Chimamanda Ngozi Adichie

La prima recensione la trovate cliccando nel link del titolo, la seconda arriverà domani con l'appuntammento del BooksAddictedClub e la terza sarà presto leggibile sul blog.
Il mese di ottobre sarà pienissimo di letture per me, spero di riuscire a terminarle tutte nonostante l'inizio delle lezioni universitarie!

Per quanto riguarda il mio club di lettura Lo Scaffale Tematico e il BooksAddictedClub, questo mese mi porta una lettura a tema Hallowen, che posso benissimo far combaciare per entrambi i club di lettura:


SCHEDA DEL LIBRO
Titolo: Racconti di Halloween
Autore: Fabiano Massimi
Editore: Einaudi
Pubblicazione: 2006
Pagine: 371
Prezzo: Cartaceo 14,80€
Link acquisto: Amazon
Trama: Mostri, streghe, fantasmi, vampiri: nella notte di Halloween, quando il Male esce per strada, l'unica salvezza è chiudersi in casa e restare svegli e all'erta, raccontandosi storie di orrori che si spera di non dover mai affrontare. Perchè se sono solo storie, come mai ci inquietano a tal punto? Se sono pura invenzione, perchè ci suonano profondamente vere? Da Poe a Bradbury, da Lovecraft a Matheson, passando per Benni, Cortazar, Buzzati e Moody, una raccolta dei racconti più spaventosi mai scritti, in cui l'unica costante è quel brivido, magnifico e insopportabile, che colpisce all'ultima riga, all'ultima parola.


Per la lettura del mese del gruppo Il Salotto dei Lettori, questo mese ha raggiunto il maggior numero di voti una lettura che ho in mente da tantissimo tempo e quindi sono contentissima che sia arrivato il momento per poterlo leggere:


SCHEDA DEL LIBRO
Titolo:  Il vecchio e il mare
Titolo originale: The Old Man and the Sea
Autore: Ernest Hemingway
Editore: Mondadori
Pubblicazione: 15 settembre 1989
Pagine: 114
Prezzo: eBook 6,99€ | Cartaceo 10,20€
Link acquisto: Amazon
Trama: Dopo ottantaquattro giorni durante i quali non è riuscito a pescare nulla, il vecchio Santiago vive, nel suo villaggio e nei confronti di sé stesso, la condizione di isolamento di chi è stato colpito da una maledizione. Solo la solidarietà del giovane Manolo e il mitico esempio di Joe Di Maggio, imbattibile giocatore di baseball, gli permetteranno di trovare la forza di riprendere il mare per una pesca che rinnova il suo apprendistato di pescatore e ne sigilla la simbolica iniziazione. Nella disperata caccia a un enorme pesce spada dei Caraibi, nella lotta, quasi letteralmente a mani nude, contro gli squali che un pezzo alla volta gli strappano la preda, lasciandogli solo il simbolo della vittoria e della maledizione sconfitta, Santiago stabilisce, forse per la prima volta, una vera fratellanza con le forze incontenibili della natura e, soprattutto, trova dentro di sé il segno e la presenza del proprio coraggio, la giustificazione di tutta una vita. Alla fine della propria carriera di scrittore Ernest Hemingway rimedia i temi fondamentali della sua opera nella cornice simbolica di un’epica individuale, e insieme ripercorre i grandi modelli letterari che, con Moby Dick, hanno reso unica la letteratura americana.



Sempre per Il Salotto dei Lettori, nella sfida di lettura della Tombola devo leggere un libro il quale autore è nato il mio stesso mese, cioè maggio. La lettura che ho scelto è nella mia wishlist da un anno, lettura consigliata da mia madre, quindi anche questa sarà davvero interessante.


SCHEDA DEL LIBRO

Titolo: La solitudine del lupo
Titolo originale: Lone Wolf
Autore: Jodi Picoult
Editore: Corbaccio
Pubblicazione: 2012
Pagine: 406
Prezzo: eBook 9,99€ | Cartaceo 15,81
Link acquisto: Amazon
Trama: Da anni lontano da casa, improvvisamente Edward Warren è costretto a tornare nel New Hampshire: suo padre Luke, amante della natura e noto esperto di lupi, e sua sorella Cara di soli diciassette anni hanno avuto un incidente d’auto. Lei non è in pericolo di vita, ma Luke ha subito dei danni cerebrali e langue in un coma che i dottori hanno decretato irreversibile. Spetta a Edward la decisione lacerante di staccare la spina. Per farlo dovrà combattere non solo con Cara, radicalmente contraria, ma anche e soprattutto con i fantasmi del suo passato, con quell’ultima discussione avuta con suo padre dopo la quale non si sono più parlati, con i segreti inconfessabili che emergono sconvolgenti nel momento di maggior vulnerabilità della famiglia, che, come un branco di lupi, cerca di sopravvivere.


Per quanto riguarda la sfida di lettura del Gioco dell'Oca nel mio club di lettura, invece, devo soddisfare la task "Libro pubblicato nel tuo stesso anno di nascita"; ricerca dura ma alla fine ho deciso di optare per questo libro. E' da un po' che penso di iniziare a leggere un libro di Baricco, quindi questa è proprio l'occasione.


SCHEDA DEL LIBRO
Titolo:  Oceano mare
Autore: Alessandro Baricco
Editore: Biblioteca Universale Rizzoli
Pubblicazione: 1993
Pagine: 226
Prezzo: eBook 3,99€ | Cartaceo 7,65€
Link acquisto: Amazon
Trama: Molti anni fa, nel mezzo di qualche oceano, una fregata della marina francese fece naufragio. 147 uomini cercarono di salvarsi salendo su un'enorme zattera e affidandosi al mare. Un orrore che durò giorni e giorni. Un formidabile palcoscenico su cui si esibirono la peggior ferocia e la più dolce pietà. Molti anni fa, sulla riva di un qualche oceano, arrivò un uomo. L'aveva portato lì una promessa. La locanda in cui si fermò si chiamava Almayer. Sette stanze. Degli strani bambini, un pittore, una donna bellissima, un professore dal nome strano, un uomo misterioso, una ragazza che non voleva morire, un prete buffo. Tutti lì, a cercare qualcosa, in bilico sull'oceano. Molti anni fa, questi e altri destini incontrarono il mare e ne tornarono segnati. Questo libro li racconta perché, ad ascoltarli, si sente la voce del mare. Lo si può leggere come un racconto a suspense, come un poema in prosa, un conte philosophique, un romanzo d'avventura. In ogni caso, vi domina la gioia rapinosa di raccontare storie attraverso una scrittura e una tecnica narrativa senza modelli né antecedenti né maestri. Il timbro di "Oceano mare" non ha infatti riscontri nella nostra narrativa , anche per l'accensione fantastica che non conosce pause, per la gamma emotiva che vi viene sciorinata: si va infatti dall'ironia più sfaccettata alla melanconia più fonda, dalla comicità più sanguigna al pathos più coinvolgente e meno patetico.


Ultimo, ma non per importanza, ho questa storiella. Si tratta di una lettura condivisa iniziata proprio oggi nel mio club di lettura, durante la quale, insieme a chi vuole partecipare, si legge una volta al mese la saga de Una serie di sfortunati eventi di Lemony Snicket. Iniziamo quindi col primo:


SCHEDA DEL LIBRO
Titolo: Un infausto inizio
Titolo originale:The Bad Beginning
Serie: Una serie di sfortunati eventi
Autore: Lemony Snicket
Editore: Salani
Pubblicazione: 30 settembre 1999
Pagine: 144
Prezzo: eBook 5,99€ | Cartaceo 10,20€
Link acquisto: Amazon

Trama: Cari lettori, gli orfani Baudelaire sono graziosi e intelligenti, ma la loro vita, mi spiace dirlo, è piena di sfortuna. Se non sopportate storie contenenti uragani, vestiti che pungono, zuppe di cetriolo fredde, individui repellenti, allora questi libri vi getteranno nel più totale sconforto. È mio triste dovere stare sveglio di notte a indagare su questi tre sventurati giovani, ma se voi preferite dormire sonno tranquilli, vi conviene scegliere un altro genere di libro. Con il dovuto rispetto, Lemony Snicket 


IN QUESTO PRIMO TREMENDO EPISODIO i tre fratelli diventano subito tre orfani, incontrano l’individuo più viscido e malvagio del mondo, rischiano di perdere tutta l'eredità e sono guardati a vista da un uomo con due uncini al posto delle mani. Siete sicuri di volerlo leggere?



Sono davvero tanti, anche se brevi. Spero di riuscire a leggerli tutti entro il 31! E la vostra TBR invece?

2 commenti:

  1. Oceano Mare e Un infausto inizio vorrei leggerli anche io da mooolto tempo; prima o poi arriverà anche la loro occasione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oceano mare non lo conoscevo fino al momento della sfida, l'ho iniziato e devo dire che sto trovando un po' complicato capirlo. Ma la serie degli sfortunati eventi è da un po' nella mia wishlist e sono contenta di poterla iniziare **

      Elimina

Quando commenti su Blogger, affidi a Google le tue informazioni.
Per saperne di più consulta il sito sulle Norme di privacy di Google. Qui trovi il sito aggiornato.

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengono dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo. I contenuti presenti sul blog "La Libreria di Beb" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2018 La Libreria di Beb by Beb. All rights reserved