L'Alchimista - Paulo Coelho

Ho iniziato questo libro sotto consiglio di mia sorella e devo dire di esserne rimasta incantata.
Oltre che al mio pensiero ho voluto fare una raccolta delle citazioni più belle che troverete in fondo al post, perché ce ne sono davvero di meravigliose.



SCHEDA DEL LIBRO

Titolo del libro: L'Alchimista
Titolo Originale: O Alquimista
Autore: Paulo Coelho
Editore: Bompiani
Pubblicazione: 1988
Numero Pagine: 184
Trama:  L'Alchimista" è la storia di una iniziazione. Ne è protagonista Santiago, un giovane pastorello andaluso il quale, alla ricerca di un tesoro sognato, intraprende quel viaggio avventuroso, insieme reale e simbolico che lo porterà fino all'Egitto delle Piramidi. E sarà proprio durante il viaggio che il giovane, grazie all'incontro con il vecchio Alchimista, salirà tutti i gradini della scala sapienziale: nella sua progressione sulla sabbia del deserto e, insieme, nella conoscenza di sé, scoprirà l'Anima del Mondo, l'Amore e il Linguaggio Universale, imparerà a parlare al sole e al vento e infine compirà la sua Leggenda Personale.




Santiago è un pastore dell'Andalusia che ha viaggiato per tutti i campi insieme alle sue pecore, conoscendone ogni angolo e ogni dettaglio. Ha scelto questa vita per poter viaggiare, era uno spirito nobile e solitario, parlando solo con il suo gregge. Sogna lo stesso sogno per due notti, un bambino che lo conduce alle Piramidi d'Egitto per fargli trovare il suo tesoro. A Tarifa consulta una interprete dei sogni che gli conferma solo quello che sa già: in Egitto c'è un tesoro che lo aspetta. Ma come può raggiungere l'Egitto? Quella stessa sera incontra un vecchio re che lo convince a seguire la sua Leggenda Personale, a seguire il suo sogno.


Tutti, all'inizio della gioventù, sanno qual è la propria Leggenda Personale. In quel periodo della vita tutto è chiaro, tutto è possibile, e gli uomini non hanno paura di sognare e di desiderare tutto quello che vorrebbero veder fare nella vita. Ma poi, a mano a mano che il tempo passa, una misteriosa forza comincia a tentare di dimostrare come sia impossibile realizzare la Leggenda Personale. [...] Sono le forze che sembrano negative, ma che in realtà ti insegnano a realizzare la tua Leggenda Personale. 


Il ragazzo parte per il Marocco dopo aver guadagnato una buona somma di denaro vendendo il suo gregge, ma appena approdato nel nuovo continente riceverà la prima amara lezione di vita: verrà derubato. Amareggiato e deluso, chiede di essere assunto da un commerciante di cristalli per riacquistare abbastanza denaro per tornare a casa e comprarsi un gregge. Pieno di inventiva e idee che alimentano il mercato, dopo un anno è deciso a ripartire per tornare a casa. Ma la sera prima di partire, mettendo le mani nella tasca della sua vecchia tunica si ricorda delle piccole pietre che gli aveva regalato il vecchio re, Urim e Tumim, le pietre del sì e del no. Coloro che avrebbero guidato il ragazzo nel suo sogno e risposto ad ogni sua domanda, se ben formulata. E si ricordò dei segni,

Per arrivare fino al tesoro dovrai seguire i segnali. Dio ha scritto nel mondo il cammino che ciascun uomo deve percorrere. Dovrei soltanto leggere quello che ha scritto per te.

Leggendo questa storia mi è tornato alla mente Il Piccolo Principe. Mi azzarderei a dire che questi due libri si assomigliano. Entrambi compiono un viaggio nel Deserto e vanno alla ricerca di qualcosa: il pastore insegue il suo tesoro in Egitto, mentre Il Piccolo Principe esplora il mondo per conoscere. Entrambi compiono un viaggio spirituale. I riferimenti a Dio e alla religione sono molto simili, ed entrambi trattano il concetto di Amore, Cohelo dell'amore a prima vista tra il ragazzo e Fatima, mentre nel Piccolo Principe del bambino con la volte, l'addomesticamento.

L'Alchimista è una buona narrazione che fa riflettere sulla propria interiorità ed esteriorità: una riflessione sul tutto. Parla di Leggende Personali, perché molto spesso le persone lasciano perdere i propri sogni pensando siano inutili e irraggiungibili, accontentandosi di fare altro. Invita ad entrare in contatto con il nostro io più profondo, ci ricorda che siamo noi gli artefici del nostro destino, che per quanto possa essere difficile e tortuosa la strada che ci porta all'esaudimento dei nostri desideri dobbiamo percorrerla, seguendo i segnali scritti per noi.

Il mio voto:
❣❣❣❣ - Bellissimo!

Consigliato?
Si, la vedo come lettura primaverile.



LE CITAZIONI PIÙ BELLE

L'amore non significa essere immobile come il deserto, né scorrazzare per il mondo come il vento, né vedere tutto da lontano. L’Amore è la forza che trasforma e migliora l’Anima del Mondo.

Non desistere mai dai tuoi sogni. Segui i segnali.


Io non vivo né nel mio passato, né nel mio futuro. Possiedo soltanto il presente, ed è il presente che mi interessa
 


Non tutti possono vedere i sogni nella stessa maniera. 

Nessun cuore ha mai provato sofferenza quando ha inseguito i propri sogni.
 


E quando tutti i giorni diventano uguali è perché non ci si accorge più delle cose belle che accadono nella vita ogniqualvolta il sole attraversa il cielo.
 


Lo specchio riflette esattamente ciò che vede: non sbaglia perché non pensa.
 


Soltanto una cosa rende impossibile un sogno: la paura di fallire.


Abbiamo paura di perdere soltanto ciò che possediamo, sia esso la nostra vita o i nostri poderi. Ma la paura passa quando ci rendiamo conto che la nostra storia e la storia del mondo sono state scritte dalla stessa Mano.


Ascolta il tuo cuore. Esso conosce tutte le cose.
 


Quando si vuole una cosa, tutto l’universo cospira affinché si riesca a realizzare il sogno.

Ogni qualvolta cerchiamo di essere migliori di quello che siamo, anche tutto quanto ci circonda diventa migliore.
 


-Perché, allora, devo ascoltare il mio cuore?
- Perché non riuscirai mai a farlo stare zitto. E per quanto tu finga di non ascoltare ciò che dice, sarà sempre nel tuo petto e continuerà a ripetere quello che pensa della vita e del mondo.



Nessun commento:

Posta un commento

Quando commenti su Blogger, affidi a Google le tue informazioni.
Per saperne di più consulta il sito sulle Norme di privacy di Google. Qui trovi il sito aggiornato.

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengono dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo. I contenuti presenti sul blog "La Libreria di Beb" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2018 La Libreria di Beb by Beb. All rights reserved