La verità sul caso Harry Quebert dJoël Dicker

  • aprile 14, 2017
  • By La Libreria di Beb
  • 0 Comments


Scrivere romanzi non è una cosa da niente: tutti sanno scrivere, ma non tutti sono scrittori.

Marcus Goleman è un grande scrittore. In poco tempo il suo primo romanzo è balzato in cima alle classifiche facendolo diventare un famoso milionario: la gente lo riconosceva per strada, gli parlava del suo libro. Ma dopo sei mesi di grande successo le domande hanno iniziato a cambiare: "Di cosa parlerà il nuovo romanzo?", "Quando uscirà?". E Marcus non sapeva come rispondere. Non erano solo i suoi fan a chiederlo, anche il suo editore gli stava con il fiato sul collo. Stanco si aspettare gli da un ultimatum: a giugno vuole il nuovo libro. Esasperato, il giovane scrittore accetta di avere il classico blocco dello scrittore, e chiama un suo vecchio professore dell'università, nonché famoso scrittore americano Harry Quebert.

Un bel libro, Marcus, non si valuta solo per le sue ultime parole, bensì sull’effetto cumulativo di tutte le parole che le hanno precedute. All’incirca mezzo secondo dopo aver finito il tuo libro, dopo averne letto l’ultima parola, il lettore deve sentirsi pervaso da un’emozione potente; per un istante, deve pensare soltanto a tutte le cose che ha appena letto, riguardare la copertina e sorridere con una punta di tristezza, perché sente che quei personaggi gli mancheranno. Un bel libro, Marcus, è un libro che dispiace aver finito.

 Ascoltando le lamentele dell'allievo, Harry lo invita a passare un po' di tempo a  casa sua, Goose Grove, ad Aurora, nel New Hampshire. Il periodo trascorso al mare trascorre magnificamente per Marcus, stringe nuove amicizie e ritrova le vecchie; ma a poco più di un mese dalla scadenza prefissata dal suo editore, Marcus torna a New York senza niente in mano e pronto ad affrontare un pesante processo in tribunale per inadempimento del contratto tra editori.

A giugno 2008 succede la svolta: vengono rinvenuti i resti di Nola Kellegan, una quindicenne scomparsa ad Aurora nel 1975, nel giardino di Harry, il quale viene subito incriminato. Marcus crede nella sua innocenza e inizia a indagare insieme alla polizia per scoprire la verità e scagionare l'amico. Il suo editore è anche disposto a cambiare il contratto se per fine estate accetta di scrivere la storia del caso Quebert: inizialmente deciso a rifiutare, infine accetta, anche sotto spinta di Harry, per poter raccontare la verità sul suo amico. Ma chi ha ucciso Nola?

La verità non cambia nulla di ciò che proviamo per gli altri. È la grande tragedia dei sentimenti.

Sono rimasta a guardare questo libro nelle librerie, ogni volta catturava la mia attenzione ma io rimandavo e ora sono pentita di non averlo iniziato prima! Una storia veramente bella e ben raccontata, una narrazione piacevole da leggere nonostante la lunghezza del libro Non fatevi ingannare dal numero delle pagine, la storia non è lenta, anzi, ogni volta che sembrava fosse stato scoperto tutto succedeva qualcosa di sconvolgente che faceva ricominciare tutto da capo. Ricco di colpi di scena, il colpevole non è per niente scontato (almeno, io non l'avrei mai detto). In tre giorni l'ho letto tutto, mi ha tenuta incollatissima alle pagine, tanto che non avevo mai il coraggio di interromperlo.
I personaggi mi hanno entusiasmato tutti, ognuno con la sua storia, problemi e ragioni, ognuno con i suoi segreti. Aurora è una città piccola, apparentemente tranquilla; visitatela con Marcus.



La verità sul caso Harry Quebert di Joël Dicker
Editore: Bompiani
Uscita: 2013
Genere: Giallo
Pagine: 779

Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Quebert, uno degli scrittori più stimati d’America, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell’oceano. Convinto dell’innocenza di Harry Quebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trent’anni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo. La verità sul caso Harry Quebert è un fiume in piena, travolge il lettore e lo calamita dalla prima all’ultima pagina. è il giallo salutato come l’evento editoriale degli ultimi anni: geniale, divertente, appassionante, capace di stregare prima la Francia, poi il mondo intero.

You Might Also Like

0 commenti

Quando commenti su Blogger, affidi a Google le tue informazioni.
Per saperne di più consulta il sito sulle Norme di privacy di Google. Qui trovi il sito aggiornato.